Visita Oculistica

La visita oculistica comprende:

Raccolta dell’anamnesi:

Raccolta di informazioni sulla salute generale ed oculare del paziente;

Esame obiettivo:

Si esamina lo stato delle palpebre e la loro motilità, l’eventuale presenza di alterazioni macroscopiche correlabili a patologie orbitarie e dell’apparato lacrimale, la statica e la mobilità pupillare;

Esame alla lampada a fessura (o biomicroscopia):

Esame diretto a forte ingrandimento delle palpebre, della congiuntiva, della sclera, della cornea, della camera anteriore, dell’iride, del cristallino. Mediante lenti addizionali, permette anche l’esame dell’angolo irido-corneale, del corpo vitreo, della retina e della testa del nervo ottico. È un esame fondamentale, che permette di identificare o di sospettare molte patologie oculari;

Esame dell’acuità visiva (esame della vista):

Permette di misurare in ogni occhio l’acuità visiva, cioè la capacità di mettere a fuoco e distinguere gli oggetti, naturale e con la migliore correzione con lenti;

Autorefrattometria:

esame obiettivo del difetto di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo);

Tonometria:

Misurazione della pressione oculare che permette di identificarne l’eventuale incremento di valore, importante fattore di rischio per il glaucoma;

Fondo dell’occhio:

Ovvero lo studio della retina.

Le principali motivazioni che inducono un paziente alla visita oculistica sono:

Abbassamento dell’acuità visiva;
Annebbiamento della vista;
Cambiamento della percezione dei colori;
Comparsa nel campo visivo di puntini, macchie, aureole o aloni;
Diminuzione del campo visivo.

Si consigliano le visite oculistiche:

Nei bambini

A 3 anni (prima visita di controllo)
A 6 anni (prima dell’ingresso alla scuola elementare)
Una volta l’anno fino ai 14 anni compiuti
In età adulta

Ogni 5 anni fino a 39 anni
Ogni 2 anni a partire dai 40 anni per valutare i primi problemi di presbiopia (difficoltà alla lettura da vicino)
Ogni 2 anni a partire dai 60 anni come prevenzione per il glaucoma (danno progressivo del campo visivo e del nervo ottico spesso associato a pressione alta degli occhi).
Ogni anno dopo il 65 anni di età come prevenzione per le patologie retiniche

Hai bisogno di una visita oculistica?